CAS centro avviamento allo sport

logo_con-i_giovaniI Centri di Avviamento allo Sport (C.A.S.) nascono da un progetto che nel corso degli anni ha consentito ad un grande numero di giovani di avvicinarsi allo sport. Oggi costituiscono un patrimonio consolidato dell’organizzazione sportiva italiana.

Oggi i C.A.S. mirano alla costruzione di un processo educativo sportivo, allo scopo di produrre simultaneamente formazione sportiva ed emersione dei giovani talenti.

Per raggiungere quest’obiettivo i Centri di Avviamento allo Sport, la cui storia inizia nel 1978, e che oggi trovano collocazione culturale nell’ambito del “progetto CON-I-Giovani”, offrono un’efficace azione formativa di base ad ogni giovane residente sul territorio italiano, qualunque sia la sua condizione sociale o culturale di partenza.

Nell’odierna cultura sportiva la formazione del talento non è più considerata come ricerca di qualcosa che già c’è, ma come un processo di costruzione in conformità alla potenzialità che ciascuno è in grado di esprimere.

Poiché il talento dipende anche dal contesto nel quale può trovare l’occasione di esprimersi, c’è bisogno di organizzazione efficace e competente perché un giovane possa costruire le proprie prestazioni di eccellenza, percorrendo un cammino che dura anni, in compagnia di istruttori, dirigenti, professionisti, istituzioni sportive. Per questo il “progetto CON-I-Giovani” non lavora solo direttamente sul giovane atleta ma soprattutto sulle condizioni che gli permettono di esprimersi, ponendolo, in ogni modo, al centro dell’intero progetto che ha come idea forte quella delle “Buone Pratiche” sportive.

Per realizzare questo programma il CONI si rivolge all’Associazione Sportiva come struttura di base del movimento sportivo, fornendole gli strumenti per migliorare le strategie dell’attività giovanile.

I due soggetti primari dell’attività sportiva giovanile attuata nei C.A.S., sono:

– il bambino compreso nella fascia 5-10 anni
– il ragazzo della fascia 11-16 anni

Gli obiettivi

Avviare i giovani allo sport attraverso la pratica motoria, polivalente e multilaterale prima, estensiva e, quindi, orientata progressivamente verso una disciplina specifica, con i seguenti obiettivi:

– promuovere l’attività sportiva come fattore di crescita e formazione dei giovani;

– favorire i partecipanti nello sviluppo progressivo e graduale delle capacità motorie di base e nell’acquisizione delle abilità specifiche della disciplina praticata, anche attraverso test motori di valutazione

– curare la formazione di Tecnici/Istruttori Giovanili – Seminari per Istruttori giovanili e Seminari per Educatori Sportivi ed il progressivo miglioramento delle loro competenze generali e specifiche

– reperire nuovi Dirigenti sportivi e garantire a tutti una formazione ampia e permanente, mediante la partecipazione alle iniziative proposte dalle FSN d’intesa con il CONI

-partecipare a manifestazioni di confronto tra i vari C.A.S.

I gestori e gli organizzatori

I C.A.S. sono gestiti direttamente ed esclusivamente dalle Società Sportive affiliate alle FSN, nell’ambito della loro autonomia e nel rispetto dei regolamenti CONI/FSN e delle norme e leggi vigenti.

Uno dei Dirigenti della Società è nominato Direttore del Centro per i rapporti con il CONI, con le FSN e per le attività dello stesso.

Il Centro deve disporre di un Capo istruttori in possesso di qualifica di Istruttore Giovanile o equiparata e di un numero di istruttori adeguato al volume dell’attività programmata, sulla base del rapporto istruttore/allievi definito dalla FSN d’intesa con il CONI.

Gli istruttori

I tecnici che operano nei C.A.S. devono essere in possesso della qualifica giovanile federale e almeno un tecnico deve possedere quella di Istruttore Giovanile o equiparata.

Il rapporto istruttore/allievi deve essere quello stabilito dalle FSN d’intesa con il CONI.

Chi partecipa alle attività

Tutti i giovani ambosesso, compresi tra i 5 ed i 16 anni, divisi per categorie secondo quanto stabilito nelle Guide Tecniche delle FSN di competenza.
Di massima le fasce si articolano in bienni per cinque scaglioni.

I Partner

I C.A.S. sono promossi dal CONI e dalle Federazioni Sportive Nazionali ed Associate, per il tramite delle rispettive strutture territoriali.